Sito efficace: i dieci comandamenti

Sito efficace: i dieci comandamenti

Eccoti qui elencate, le dieci regole o consigli per realizzare un sito di successo. Consapevoli che ogni progetto è un lavoro a sè, queste rimangono comunque le basi o linee guida per un lavoro serio e professionale.

1° – Fai il tuo sito perché piaccia ai tuoi utenti
Anche se il sito è tuo e deve piacerti, se vuoi che sia efficace, per prima cosa deve piacere ai tuoi utenti. È importante tenere sempre a mente che il sito deve essere utile. Metti come primo obiettivo quello di ottenere il risultato che ti sei prefisso, e cioè nella maggior parte dei casi, farti conoscere o vendere qualcosa.
Scegli il layout adatto al tuo sito. Il criterio per farlo deve sottostare a regole ben precise. Cerca, nel limite del possibile di seguire le tendenze del web design; per ispirarti, visita i siti più attuali e prendi spunto da loro.
Chiarezza, facilità di navigazione e di lettura, coerenza tra le pagine del sito e tra il sito ed eventuali altre campagne promozionali (volantini, pieghevoli, loghi e colori), sono necessarie per mettere in risalto i punti vincenti del prodotto che offri e le informazioni più importanti.
Presta molta attenzione al linguaggio: non dare nulla per scontato. Tieni sempre presente a chi ti rivolgi e scegli di conseguenza in base al tuo target di riferimento le parole giuste.

2° – Progetta prima il tuo sito sulla carta pensando ai contenuti
Procurati i contenuti da inserire, questo è il primo passo. Prima ancora di metterti al pc, raccogli le idee e i contenuti che daranno forma al tuo sito e scrivili su un foglio di carta. Fatti aiutare da questo schema, rispondendo a queste domande: “Cosa voglio ottenere dal mio sito? Cosa posso offrire agli utenti/clienti?”
Tutti i tuoi sforzi dovranno andare in direzione delle risposte che hai dato a queste domande. I contenuti del sito e la sua navigazione dipendono da questo.
Suddividi il materiale da utilizzare in gruppi, ognuno di questi rappresenterà una sezione, quindi una voce del menù di primo livello. Creare quattro o cinque sezioni, ti aiuterà a realizzare una corretta struttura del sito. Il materiale simile deve essere suddiviso in profondità. I contenuti più generali vanno nelle poche pagine di primo livello subito visibili da tutti gli utenti. I contenuti più specifici vanno invece al secondo livello per approfondire le singole sezioni in modo che gli utenti interessati le possano trovare.
Chiediti anche: come gestirò il sito? Se pensi di poterlo aggiornare spesso, prevedi allora una sezione news, altrimenti è meglio lasciar perdere. Pensa anche a renderlo scalabile e lasciare spazio utile a farlo crescere nel tempo. Se i feedback dei tuoi utenti sono per te fondamentali, metti in evidenza la pagina dei contatti, le tue email ed utilizza pagine commentabili.

3° – Dai importanza ai contenuti
Un sito “solo” bello, viene visitato una sola volta, un sito ricco di contenuti, viene invece visitato più spesso. I contenuti sono la parte principale di un sito. Farli trovare e metterli in evidenza deve essere la tua prima preoccupazione. Prepara contenuti originali e interessanti, vedrai crescere il tuo sito e i suoi visitatori. I contenuti originali piacciono ai motori di ricerca, ancora di più se puoi aggiornarli spesso. Grazie ai tuoi contenuti potresti anche riuscire ad ottenere link al tuo sito, che nel web sono fondamentali. Scrivi e linka tutto ciò che può essere inerente all’argomento del tuo sito; usa anche immagini e video, se sono utili. Se citi qualcuno, riporta le fonti anche col link.

4° – Organizza il menù
Un menù ben organizzato ti permette di far scoprire i contenuti del tuo sito. I nomi del tuo menù devono essere sufficientemente indicativi del suo contenuto. L’utente non deve indovinare cosa contiene, ma capirlo ancor prima di aprire quella pagina. Evita però i nomi troppo lunghi e composti.

5° – Colori e font, con equilibrio
Per la scelta dei colori, mantieni un profilo minimale, tre o quattro al massimo ed adeguati a ciò che vuoi esprimere. Per i font, due o tre al massimo. Facilita la lettura e rendila gradevole, scegli pertanto colori e font con grande attenzione.
Per i colori valgono le regole della psicologia dei colori. Per i siti professionali, meglio toni freddi (blu, grigio, alcuni verdi). Per un sito personale o particolarmente vivace, puoi usare i rossi, i gialli, colori più carichi.
Il testo è meglio in nero, o grigio scuro su sfondo bianco o comunque con un bel contrasto. Da scartare, per un sito istituzionale, lo sfondo nero. Evitare di mischiare i colori caldi e freddi e non esagerare, tre bastano.
Font: i più leggibili a schermo sono quelli lineari (sans serif) che si oppongono ai font graziati (serif) adatti per la stampa.

6° – Non vi stupiremo con effetti speciali
Un sito professionale non deve stupire gli utenti con l’utilizzo di effetti speciali, ma dare loro quello che cercano. Mettere lunghe e pesanti animazioni o musiche che partono all’avvio del sito senza richiesta risulta poco professionale.

7° – Testi brevi
Online è difficile leggere e l’utente resta solo pochi secondi su una pagina.
Sul web, a differenza della carta stampata, si legge diversamente, si legge in genere poco e più velocemente. Utilizza quindi, testi brevi e ben studiati. Titoli ben fatti possono attrarre l’utente. Sommari o brevi introduzione tornano utili. Approfondimenti e link esterni possono essere molto più utili se raggruppati alla fine del testo.
Utilizza il grassetto per evidenziare i termini più importanti. Dividi in paragrafi spaziati (non ammassare il testo) per facilitare la lettura. Evita sottolineature, che sono invece riservate ai link. Non mettere troppe cose (testi, link, immagini) nella stessa pagina. Tutte queste cose assieme trasformano i vostri testi in buoni testi per il web.

8° – Le immagini sono importanti
Una bella foto vale mille parole. Ma senza esagerare. È bene ottimizzare le immagini e renderle più leggere (in termini di chilobyte). La pagina si caricherà più velocemente, e l’esperienza di navigazione risulterà più fluida.
Se vuoi usare un’immagine, meglio prima ottimizzarla, ovvero ridurla a dimensioni e formati adatti al web.

9° – Fatti conoscere
Se il sito è online, il lavoro non è terminato: ora devi farti conoscere. Fai arrivare i visitatori sul tuo sito, vai a cercarli o fatti trovare. Cerca i tuoi utenti/clienti. Promuovi il tuo sito online e offline dove sei più sicuro di trovare utenti nel tuo target, attraverso siti di settore, blog per ciò che è online, fiere, eventi, riviste per ciò che è offline. Partecipa alle conversazioni online, lascia commenti, rispondi nei forum.
Fatti trovare. Investi del tempo sul tuo sito. Scegliendo un indirizzo (url) facile da ricordare. Rinnova spesso i tuoi contenuti, questo è molto apprezzato dai motori di ricerca. Aggiungi dei link in uscita dal tuo sito verso altri inerenti e segnalalo se puoi: magari loro ricambieranno.

10° – Sfrutta le potenzialità del web
Internet è un mezzo di comunicazione, sfrutta le sue potenzialità.
Il valore di un sito dipende dai contenuti presenti al suo interno. Se dai ai tuoi utenti un motivo per ritenerti credibile e fonte utile di informazioni, questi ti metteranno tra i preferiti, passeranno a vedere le novità, ti linkeranno, suggeriranno il tuo sito agli amici.

Ad esempio:

  • Se vendi dei prodotti, fai delle recensioni credibili, dai le tue impressioni (evita i comunicati stampa delle aziende)
  • Sei un esperto di qualcosa: condividi il tuo sapere.
  • Sei un professionista: racconta i tuoi lavori.
  • Vendi qualcosa: rinnova spesso le offerte.
  • Sei un artista: mostra le tue opere.
  • Hai un locale o un ristorante: metti i tuoi menù con i prezzi, le tue specialità e magari le offerte che riservi a chi visita il tuo sito.
  • Sei un’associazione: racconta le tue iniziative, pubblica foto.
  • Hai un albergo: riporta i commenti dei tuoi ospiti, metti foto, le mappe del luogo e le cose da vedere ma soprattutto un listino prezzi chiaro e trasparente.
  • Hai una società sportiva: pubblica i tuoi risultati e i calendari degli eventi.

Ultima, ma non ultima regola o comandamento:
BONUS TRACK – Renditi Responsive
I recenti dati di Audiweb evidenziano che in Italia il numero di fruitori di internet attraverso dispositivi mobile ha superato quelli attraverso pc; diventa quindi indispensabile avere un sito internet che sia facilmente utilizzabile da questo tipo di dispositivi.
Va da sè quindi che, con l’aumento costante degli access
i ad internet via smartphone e tablet, Google dia sempre più attenzione all’esperienza di navigazione attraverso questi dispositivi. Un sito responsive è avvantaggiato rispetto agli altri proprio grazie alle sue caratteristiche che lo rendono auto-adattabile a seconda del dispositivo utilizzato.
Non avere quindi un sito responsive rischia di farci perdere potenziali clienti.
Google stesso consiglia di utilizzare i siti responsive, penalizzando chi non adotta questo standard in termini di posizionamento ed indicizzazione.

La tua azienda merita di essere raccontata attraverso un sito di qualità, in modo efficace e professionale. Contattaci per un’analisi gratuita. Saremo lieti di essere la tua guida digitale.

Lascia un commento

Commenti

Questo articolo è stato scritto da

Close